ONCOLOGIA

 

Il tuo gatto od il tuo cane possono presentare dei sintomi suggestivi di patologie oncologiche, non è semplice diagnosticarle e quindi può essere richiesto un ampio lavoro di indagine che utilizza una varietà di esami. L’esame clinico può essere utile per rilevare la presenza di tumori che sono facilmente visibili ad esempio sulla pelle dell’animale, nella bocca o rilevabili al tatto come ad esempio masse nell’addome, per la maggior parte dei tumori tuttavia questo tipo di esame non è sufficiente e sono necessari ulteriori approfondimenti per giungere una diagnosi definitiva con relativa stadiazione e prognosi.

Gli esami del sangue da soli non sono esaustivi al fine di evidenziare neoplasie in atto anche se a volte possono rilevare livelli elevati di enzimi che possono essere indicativi di un possibile problema d’organo che va indagato, le analisi delle urine possono mettere in evidenza cellule neoplastiche suggestive di un problema canceroso a carico del comparto urinario, insomma proprio perché la tempestività diagnostica è un fattore cruciale per un successo terapeutico, impattando sulla speranza e qualità di vita dei nostri pets, è fondamentale far rientrare gli esami di laboratorio nella routine annuale dei controlli medici.

Il veterinario non potendo fare affidamento solo sugli esami di laboratorio per giungere ad una diagnosi deve appoggiarsi ad ulteriori tecniche diagnostiche quali:

Biopsia

La biopsia è il gold standard per la diagnosi del cancro negli uomini e negli animali domestici e dovrebbe essere fatta, quando possibile, prima di iniziare qualsiasi tipo di
Trattamento. Una biopsia si riferisce a una procedura che comporta la rimozione di cellule o un pezzo di tessuto sospetto
per un’analisi dettagliata da parte di un patologo veterinario. È il modo più comune e più certo per determinare
se la presunta massa è di natura cancerosa.

Citologia

La citologia si riferisce ad un esame relativamente rapido ed economico delle singole cellule al microscopio per valutare se appaiono con degenerazioni strutturali tipiche dei processi neoplastici. Le cellule sono comunemente raccolte da fonti come masse cutanee, fluidi delle cavità corporee, linfonodi, urine o sangue. Rispetto alla biopsia tissutale la citologia ha alcuni vantaggi, le cellule sono più facilmente ottenibili, è meno fastidiosa per il pet ed è meno probabile che porti a serie complicazioni.
svantaggio di questo approccio rispetto alla biopsia è che a volte non fornisce risultati accurati o definitivi.

Imaging

Per imaging ci si riferisce a più tecniche utilizzate per creare immagini dei vari distretti anatomici dell’animale per aiutare il processo diagnostico e valutare con una precisione caratteristica di ogni tecnica la topografia e l’estensione del processo neoplastico in modo che sia possibile scegliere il piano di trattamento, medico o chirurgico, più appropriato. Tra le varie tipologie di diagnostica per immagini si annoverano anche la RM e la TAC praticate ovviamente in centri che forniscono tali servizi.

L’Ambulatorio Veterinario Martorelli per l’oncologia si avvale della collaborazione della Dott.ssa Francesca Gattino.

Visite in Ambulatorio

Riceviamo solo su appuntamento e possiamo accogliere una persona per volta.
Ricordati di indossare mascherina e guanti.